I termoigrografi, registratori di temperatura e umidità su carta

Il termoigrografo è uno strumento di concezione antica impiegato nel controllo meteorologico in ambiente, ossia della temperatura e umidità.
Ancora oggi il termoigrografo è utilizzato in qualsiasi luogo dove è necessario mantenere condizioni climatiche ben definite: all’interno di sale controllo qualità aziendali e in tutti ambienti sottoposti a condizioni climatiche controllate come luoghi di conservazione e stoccaggio di prodotti di vario genere. La sua particolarità consiste nella possibilità di registrazione su carta diagrammata con cadenza settimanale o giornaliera per mezzo di un meccanismo ad orologeria.

Come è composto un termoigrografo

  • Un sistema meccanico alimentato da un semplice orologio digitale a batteria è il cuore dello strumento che permette di effettuare la rotazione del cilindro con registrazione della temperatura e umidità su base giornaliera e settimanale
  • Una spirale bimetallica per la rilevazione della temperatura basata sul principio della dilatazione termica e un fascio di capelli per l’umidità. Due principi di funzionamento antiquati ma ancora utilizzati e in grado di fornire una elevata affidabilità
  • Due pennini preinchiostrati montati su delle asticelle collegate ai sensori e una carta diagrammata reversibile che consente la scelta della modalità di registrazione giornaliera o settimanale.
termoigrografi
Ordina per:
Mostra: